Ance Siena si unisce all’accorato appello dell’Associazione nazionale dei costruttori edili per il rilancio del settore
Costruzioni: basta con il blocco delle opere

 Il blocco delle opere nel nostro Paese continua a generare uno stallo che si ripercuote sul settore edile e sull’economia globale dell’Italia. La notizia della nuova mobilitazione dell’Ance apparsa sulle pagine dei quotidiani nei giorni scorsi e rinominata dal Corriere della Sera “Nastri gialli”, rappresenta l’ennesimo tentativo da parte dei costruttori edili di sollecitare il Governo ad intervenire sulla profonda crisi che incombe da 11 anni sul settore. ANCE Siena ha condiviso e sempre sostenuto e rilanciato le posizioni del Presidente di Ance, Gabriele Buia, che si è espresso a favore dell’applicazione di concrete misure di semplificazione burocratica da parte delle istituzioni per superare l’inefficienza dei processi decisionali degli ultimi anni. 

Lo stallo nazionale si rispecchia sulla situazione della nostra provincia, dove Ance Siena sottolinea da tempo il problema delle infrastrutture, del codice degli appalti e dei processi di valorizzazione rigenerazione urbana mai avviati.

“Siamo di fronte a un collasso del sistema, stremati, nonostante i continui annunci da parte delle istituzioni che rimangono lettera morta, e richiami sull’importanza strategica dell’edilizia per l’economia” – dichiara il Presidente di ANCE Siena Andrea Tanzini. “Pur non riconoscendo in generale lo sciopero come strumento di proposta concreta, condividiamo i contenuti di quello proposto per oggi dai sindacati perché reale è la situazione di asfissia in cui versa il settore: pertanto ci uniamo a loro idealmente”.

“Come abbiamo detto più volte – continua Tanzini - il problema interessa tutta la comunità che si vede privata di opere fondamentali per la sicurezza, lo sviluppo del territorio oltre che di perdita di occupazione, professionalità e risorse”.

Molte sono le iniziative messe in atto da Ance Siena nel corso del tempo per monitorare la situazione di edifici e infrastrutture del territorio e sollecitando interventi anche con proposte mirate [...]


ANCE Siena lancia il portale per i professionisti di settore
Presentazione di Piazza dell'Edilizia, il portale dell'edilizia per la Provincia di Siena

 Venerdì 1° febbraio alle ore 15 in Camera di Commercio di Arezzo e Siena, ANCE Siena presenterà il nuovo portale dedicato all’edilizia e ai professionisti di settore che si interfacciano ogni giorno con il mondo dei costruttori.

Piazza dell’Edilizia è stata concepita come una vera e propria agorà virtuale in cui le aziende, ma anche i privati, potranno scegliere tra i molti professionisti di zona quelli che più rispecchiano le proprie esigenze, in maniera facile e veloce.

Con questo progetto l’obiettivo di ANCE è fornire uno strumento efficace per avvicinare i professionisti del territorio e aiutarli ad instaurare un rapporto di scambio e confronto.

Piazza dell’Edilizia sarà aperta a tutti gli operatori economici e alle aziende di settore e avrà anche una sezione dedicata al noleggio e alla vendita di prodotti e materiale messi a disposizione dalle aziende iscritte al portale. 

All’interno del portale, ampio spazio sarà dato ai seminari tematici del territorio e alle molte attività organizzate dagli Enti bilaterali di Cassa e Scuola Edile di Siena per aggiornare i professionisti in tempo reale.

Un portale al servizio del territorio, concepito per concentrare l’ampia gamma di servizi legati all’edilizia in un unico luogo accessibile a tutti.

Ad aprire la presentazione di Piazza dell’Edilizia i saluti di Andrea Tanzini, Presidente di ANCE Siena, Massimo Guasconi, Presidente della Camera di Commercio di Arezzo e Siena e di Francesco Michelotti, Assessore all’Edilizia Privata del Comune di Siena.

Seguirà l’intervento di Si Soluzioni Impresa Srl, partner dell’iniziativa, che entrerà nel dettaglio a spiegare il meccanismo del portale, le sue funzionalità e potenzialità.

A seguire gli interventi di Giannetto Marchettini, Presidente di Cassa e Scuola Edile e Sicuredil CPT di Siena, Riccardo Cecconi, Presidente Sezione Materiali e Manufatti da Costruzione di Confindustria Toscana Sud, Francesco La Commare, Presidente di FIAIP Siena e il dibattito con gli Ordini e Collegi della Provincia di Siena.

Il convegno ha ingresso gratuito, ma è necessario iscriversi contattando la segreteria di ANCE Siena al numero 0577 257209, oppure compilando il modulo al seguente link


Sono spendibili subito 1,9 milioni di euro di risorse aggiuntive per mettere in sicurezza strade, scuole, edificio pubblici e patrimonio culturale
ANCE Siena: al via il piano speciale per i piccoli cantieri

 25.01.2019

Ai nastri di partenza il piano previsto dalla Legge di bilancio per il 2019 che assegna a favore dei Comuni italiani fino a 20 mila abitanti, un importo pari a 400 milioni di euro per la realizzazione di piccoli interventi appaltabili con procedure veloci.

Il piano fortemente voluto dall’Ance, che ricalca il modello spagnolo per le piccole opere, consentirà ai Comuni della provincia di Siena di usufruire di un contributo statale, pari a 1,9 milioni di euro per 32 Comuni della Provincia, da destinare a interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale.

Il presidente di Ance Siena, Andrea Tanzini, invita i Comuni a mettere subito in atto il piano che prevede tempi stringenti: “L’Ance è a disposizione per fornire tutto il supporto necessario ai Comuni e coinvolgere, se necessario, anche gli Ordini Professionali del territorio, al fine di aprire velocemente i cantieri e non sprecare un’occasione preziosa per il territorio e per il settore. Come Associazione confidiamo nell’azione tempestiva delle Amministrazioni affinchè pongano le condizioni per arrivare al più presto alla cantierabilità dei progetti, senza la quale esiste il concreto di perdere questa opportunità”.

Il termine per beneficiare del contributo è, infatti, fissato al 15 maggio 2019, data entro la quale i lavori dovranno necessariamente partire.

Per il presidente Tanzini, infatti, “il piano del Governo costituisce un modello per accelerare l’utilizzo delle risorse e intervenire rapidamente per realizzare opere utili al territorio e ai cittadini. All’iniziativa va il nostro plauso, che, seppur per un importo limitato, offre una boccata di ossigeno al settore e un nuovo modello di intervento. Uno strumento che ci auguriamo anche in futuro venga incrementato e potenziato così da poter essere utilizzato su più ampia scala con il supporto di tutte le articolazioni del territorio in materia di edilizia”.

Il Presidente di Cassa e Scuola Edile di Siena, Giannetto Marchettini: “Come Cassa e Scuola Edile ci dichiariamo disponibili a supportare le Amministrazioni comunali in tutte le maniere possibili per l’avvio in tempi rapidi dei cantieri e per la loro regolare conduzione, anche attraverso l’eventuale sottoscrizione di protocolli di buone pratiche, come già sperimentato dai nostri Enti con il supporto del Polo di Coordinamento per la Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro per la Provincia di Siena.

È un’opportunità unica per coinvolgere le imprese che fanno parte del nostro sistema, tramite l’affidamento diretto; sono oltre 500 le imprese assistite dalla Cassa Edile, con complessivi 2000 lavoratori che ricevono, attraverso l’attività della Scuola Edile, costante formazione professionale e supporto quotidiano nell’applicazione delle misure di prevenzione e nelle procedure per attuare una maggiore Sicurezza nei luoghi di lavoro.






Partenariato Pubblico Privato: un’opportunità per amministrazioni, comunità locali, privati, impreseSoddisfazione per la pubblicazione del bando per i lavori sul lotto 4 della Due Mari

Lavori di manutenzione sul raccordo Siena - BettolleGiannetto Marchettini è il nuovo Presidente dell’Ente Senese Scuola Edile

Eco Bonus e Sisma Bonus: opportunità e prospettivePROTOCOLLO D'INTESA MINISTERO DELL'INTERNO-FORMEDIL